Una casa è utile quando la sua privacy viene rispettata.

La tua casa è un posto speciale. Tu vuoi poterti fidare degli oggetti che porti a casa tua. E noi ci impegniamo a meritare quella fiducia grazie a dispositivi e servizi concepiti per aiutarti a rendere la tua casa un luogo che si prende cura delle persone che vi abitano e del mondo che lo circonda.

Il nostro impegno in materia di privacy e sicurezza

Seguiamo gli stessi principi fondamentali di privacy e sicurezza alla base di tutto il lavoro di Google. Questa guida spiega come rispettiamo la tua privacy e garantiamo la sicurezza dei tuoi servizi e dispositivi di casa connessi.

A quali dispositivi e servizi si applicano questi impegni?

Il nostro impegno per la privacy in casa, illustrato in questa guida, si applica ai nostri servizi e dispositivi di casa connessi che usano gli Account Google e riportano il marchio Google Nest, Google Home, Nest, Google Wifi o Chromecast. Pertanto, questo impegno si applica anche a coloro che effettuano la migrazione da un Account Nest a un Account Google, laddove sia possibile. Inoltre, anche le norme sulla privacy di Google si applicano ai dispositivi e ai servizi elencati sopra; ad esempio, descrivono come utilizziamo i fornitori di servizi, come potremmo condividere le informazioni che non consentono l'identificazione personale e come e quando potremmo conservare e condividere le tue informazioni per motivi legali, nessuna delle quali è influenzata dagli impegni illustrati di seguito. Tieni conto che puoi usare molti altri servizi Google con i dispositivi di casa connessi, ad esempio YouTube, Google Maps e Google Duo, se disponibili. Quando utilizzi gli altri servizi Google, i tipi di dati raccolti da questi servizi e le modalità in cui tali dati vengono usati sono sanciti dai termini e condizioni dei singoli servizi e dalle norme sulla privacy di Google.

Perché prendiamo questi impegni con te?

Vogliamo che tu, la tua famiglia e i tuoi ospiti vi sentiate a vostro agio a utilizzare questi dispositivi e servizi, poiché il loro fine è esservi di aiuto e garantirvi la tranquillità. Sappiamo anche di essere tuoi ospiti e, a maggior ragione, rispettiamo e apprezziamo il fatto che tu ci abbia accolto in casa tua. La tecnologia negli ambienti domestici è dinamica e in continua evoluzione, perciò affrontiamo il nostro lavoro con umiltà, apertura nei confronti di più punti di vista e voglia di imparare e adattarci.

IMPEGNO

Trasparenza delle specifiche tecniche

Se i nostri dispositivi di casa connessi sono dotati di videocamere, microfoni o sensori ambientali o di attività che rilevano informazioni relative al tuo ambiente domestico, elencheremo tali caratteristiche hardware nelle specifiche tecniche del dispositivo, indipendentemente dal fatto che vengano o meno attivate.

IMPEGNO

Guida ai sensori pubblicata

Spiegheremo più chiaramente quali tipologie di informazioni vengono inviate da questi sensori a Google, includendo esempi di come utilizziamo le informazioni nella nostra guida ai sensori, per aiutarti a comprenderne meglio lo scopo.

IMPEGNO

Pratiche pubblicitarie responsabili

Per tutti i nostri servizi e dispositivi di casa connessi, ci impegniamo a mantenere i filmati, le registrazioni audio e i rilevamenti dei sensori nel tuo ambiente domestico separati dalla pubblicità e a non utilizzare questi dati per la personalizzazione degli annunci. Quando interagisci con l'assistente, potremmo utilizzare tali interazioni per delineare meglio i tuoi interessi per la personalizzazione degli annunci. Ad esempio, se chiedi "Hey Google, che tempo fa alle Hawaii a luglio?" potremmo usare il testo dell'interazione vocale (ma non l'audio in sé) per mostrarti annunci personalizzati. Puoi sempre rivedere le impostazioni Google per controllare gli annunci che ti vengono mostrati, nonché per disattivare del tutto la personalizzazione degli annunci. Puoi scoprire di più sull'Assistente Google e sulle opzioni a tua disposizione qui.

IMPEGNO

Convalida indipendente della sicurezza

I servizi e dispositivi di casa connessi Google Nest rilasciati a partire dal 2019 vengono convalidati usando standard di sicurezza di terze parti riconosciuti nel settore; inoltre, rendiamo pubblici i risultati della convalida.

Perché è importante
Ci impegniamo a fondo per rendere sicuri i nostri dispositivi. Prima che vengano rilasciati, convalidiamo i nostri prodotti sulla base di standard di sicurezza creati da varie organizzazioni, ad esempio ioXt Alliance. Inoltre, rendiamo pubblici i risultati della convalida, così puoi verificarne l'esito.

IMPEGNO

Investire nella ricerca sulla sicurezza

Google Nest partecipa al Google Vulnerability Reward Program.

Perché è importante
Tramite questa pratica di settore, offriamo premi in denaro e riconoscimento pubblico ai ricercatori esterni specializzati in materia di sicurezza che segnalano eventuali vulnerabilità al team di sicurezza di Nest. Vogliamo che i nostri prodotti vengano esaminati da ricercatori responsabili e corrispondiamo loro dei premi in denaro solo dopo la risoluzione delle vulnerabilità segnalate. Grazie a questo programma, il team di sicurezza di Nest può scoprire e risolvere le vulnerabilità prima che possano essere sfruttate.

In che modo tutto ciò rende più sicuri i dispositivi Nest?

Se qualcuno al di fuori di Google scopre una vulnerabilità della sicurezza in uno dei nostri dispositivi, vogliamo esserne informati. Per poter ricevere un premio in denaro, il ricercatore deve attendere che Google risolva la vulnerabilità prima di renderla nota ad altre persone. Questo programma incentiva i ricercatori in materia di sicurezza di tutto il mondo ad aiutarci a rendere i nostri dispositivi più sicuri.

Quali altri metodi utilizza Google per trovare le vulnerabilità della sicurezza?

Disponiamo di team dedicati alla sicurezza che analizzano l'hardware e il software di ogni dispositivo prima che venga reso disponibile per il pubblico; inoltre, facciamo del nostro meglio per fare in modo che i nostri dispositivi siano sicuri. Una volta eseguita la verifica iniziale, continuiamo ad analizzare i rischi e le minacce alla sicurezza anche dopo che i dispositivi vengono introdotti sul mercato e forniamo aggiornamenti della sicurezza critici e automatici per almeno 5 anni a partire da quando il dispositivo è disponibile per la prima volta nel Google Store negli Stati Uniti.

Che cos'è un'attività sospetta?

Google cerca di individuare le attività che non sembrano essere eseguite da te, ad esempio se si verifica un tentativo di accesso al tuo account da un dispositivo non riconosciuto.

In che modo la verifica in due passaggi protegge il mio account?

La verifica in due passaggi rende più difficile ad altre persone l'accesso al tuo account, anche se dispongono della password. Quando la verifica in due passaggi è attiva, chiunque acceda al tuo account dovrà completare un secondo passaggio, o "fattore", prima di poter accedere. Puoi scegliere tra diversi fattori secondari, ad esempio un SMS, un codice dall'app Google Authenticator o una notifica da un'app Google installata.

Ho un Account Nest e lo utilizzo per accedere all'app Nest. Perché dovrei passare a un Account Google?

La migrazione a un Account Google offre nuovi vantaggi, tra cui:

  • Protezioni di sicurezza automatiche quali il rilevamento dell'attività sospetta, la verifica in due passaggi e Controllo sicurezza.
  • I tuoi servizi e dispositivi Google Nest interagiscono tra loro. Ad esempio, se hai Nest Cam e Chromecast, basta dire "Hey Google, mostrami la videocamera nel giardino sul retro" per trasmettere lo stream della videocamera sulla tua TV senza alcuna configurazione.
  • Un unico account per accedere alle app sia Nest che Google Home.
  • Le tue case e i relativi membri sono allineati nelle app Nest e Google Home.


Chiunque abbia già un Account Nest può eseguire la migrazione a un Account Google. Per farlo, nell'app Nest, vai a Impostazioni account e seleziona Esegui la migrazione a un Account Google.

IMPEGNO

Aggiornamenti automatici della sicurezza

Forniamo aggiornamenti della sicurezza critici e automatici per i dispositivi Google Nest per almeno 5 anni a partire da quando il dispositivo è disponibile nel Google Store degli Stati Uniti.

Perché è importante
Anche se ci serviamo di difese a più livelli per proteggere gli utenti, le tecnologie cambiano e, al contempo, sorgono nuove minacce. Pertanto, ci impegniamo a fornire aggiornamenti software automatici della sicurezza che rispondono a problemi critici noti di Google Nest. Pubblicheremo un elenco dei dispositivi e chiariremo per quanto tempo ci impegniamo a fornire i relativi aggiornamenti.

Come faccio a sapere se il mio dispositivo riceve gli aggiornamenti?

Pubblicheremo un elenco dei dispositivi Google che riporta l'intervallo di date minimo garantito per gli aggiornamenti della sicurezza critici.

Che cosa non rientra nell'ambito degli aggiornamenti della sicurezza?

Gli aggiornamenti della sicurezza non coprono le vulnerabilità dovute a un utilizzo non consono del dispositivo o che potrebbe comprometterne la sicurezza. Ad esempio:

  • Dispositivi per cui il ripristino dei dati di fabbrica non è stato effettuato correttamente prima che venissero ceduti a qualcun altro
  • Account che non utilizzano la verifica in due passaggi
  • Dispositivi realizzati da altri produttori che non sono stati esaminati da Google e che potrebbero accedere alla tua rete e ai tuoi dispositivi Google Nest

IMPEGNO

Software verificato

Affinché i dispositivi Google Nest eseguano solo il software per cui sono stati progettati, verifichiamo il software prima che venga installato. Tutti i nostri dispositivi rilasciati a partire dal 2019 utilizzano Avvio verificato.

Perché è importante
Adottiamo delle misure per impedire che software dannosi vengano installati sui dispositivi Google Nest, contribuendo a garantire che nessuno abbia accesso al tuo account o controlli i dispositivi senza la tua autorizzazione.

Come impedite che software dannosi vengano eseguiti su un dispositivo?

Innanzitutto, verifichiamo il software tramite crittografia, assicurandoci che sia firmato da Google prima che venga installato. In secondo luogo, il nostro hardware rilasciato dopo il 2019 utilizza Avvio verificato per verificare che stia eseguendo il software giusto ogni volta che il dispositivo si riavvia.

IMPEGNO

Trasparenza dei dispositivi

Nella pagina con le attività dei dispositivi del tuo Account Google sono elencati i dispositivi che sono visibili nell'app Google Home.

Perché è importante
Tutti i dispositivi su cui hai effettuato l'accesso verranno mostrati nella pagina con le attività dei dispositivi del tuo Account Google. In questo modo, puoi assicurarti che il tuo account sia collegato solo ai dispositivi appropriati.

Come fa un dispositivo a collegarsi al mio Account Google?

Il collegamento viene stabilito ogni volta che utilizzi il tuo Account Google per accedere a un telefono, un computer, un'app o un dispositivo di casa connesso. Assicurati di disconnettere il tuo account sui dispositivi che non sono di tua proprietà o di cui non hai il controllo e verifica se nel tuo Account Google sono presenti dispositivi che non riconosci.

Cosa devo fare se vedo un dispositivo che non riconosco nel mio account?

Disconnettiti dal dispositivo o dalla casa per revocare l'accesso, e cambia la tua password.

Videocamere

Le videocamere sono utili per diversi scopi all'interno di una casa, ad esempio per immortalare ricordi, comunicare con i propri cari e farci sentire più al sicuro. I dispositivi come Nest Cam utilizzano i video per aiutarti a tenere d'occhio la casa e avvisarti quando succede qualcosa, anche mentre non ci sei.

Ecco il nostro impegno relativamente a tutti i nostri dispositivi di casa connessi dotati di videocamere:

La tua videocamera invia filmati a Google solo se tu o qualcuno della casa attivate esplicitamente la videocamera o una funzionalità che ha bisogno di utilizzarla (ad esempio il monitoraggio di Nest Cam). Puoi disattivare la videocamera in qualsiasi momento.

Quando la videocamera è accesa e invia filmati a Google, ti mostreremo un chiaro indicatore visivo (ad esempio una spia verde sul dispositivo).

Quando i filmati vengono archiviati tramite il tuo Account Google (ad esempio se hai un abbonamento a Nest Aware), puoi accedervi, controllarli ed eliminarli in qualsiasi momento.

Condivideremo i tuoi filmati con app e servizi di terze parti che funzionano con i nostri dispositivi solo qualora tu o un membro della casa ci concediate l'autorizzazione.

Dove disponibile, Nest Hub Max offre funzionalità di rilevamento della videocamera integrate nel dispositivo che ti consentono di personalizzare e controllare la tua esperienza in base a ciò che rileva la videocamera. Tali funzionalità comprendono Face Match (che consente al dispositivo di riconoscerti) e Gesti rapidi (che ti aiuta a controllare il dispositivo). Una volta attive, queste funzionalità di rilevamento della videocamera sul dispositivo non inviano video né immagini da Nest Hub Max a Google.

Come posso controllare ed eliminare i miei filmati archiviati?

Puoi controllare ed eliminare i filmati archiviati tramite l'app Nest (nel caso delle registrazioni di Nest Cam) o dalla sezione Le mie attività (nel caso delle interazioni con l'Assistente Google).

Le funzionalità di rilevamento della videocamera di Nest Hub Max inviano i video o le immagini di casa mia a Google?

Sì, ma solo nell'ambito della procedura di configurazione di Face Match, non dopo aver completato la configurazione. Quando configuri Face Match su Nest Hub Max, utilizzi il telefono per scattare diverse foto che vengono unite per creare un modello unico del tuo volto. Queste foto vengono inviate a Google e puoi controllarle o eliminarle in qualsiasi momento dalla pagina Le mie attività. Al termine della procedura di configurazione, Face Match non invia alcun video né immagine a Google. Invece Gesti rapidi non richiede per niente l'invio di video o immagini a Google. Inoltre, conserviamo le immagini e i video usati da queste funzionalità separati dalla pubblicità e non li utilizziamo per la personalizzazione degli annunci.

In quale caso, ad esempio, i miei filmati potrebbero essere condivisi con app e servizi di terze parti?

Ad esempio potremmo offrirti la possibilità di condividere dei video clip di Nest Cam con il servizio di sicurezza della tua casa, per contribuire a mantenerla al sicuro. Inoltre, ricorda che puoi usare la videocamera del tuo dispositivo con altri servizi Google (ad esempio per il caricamento di un video su YouTube o per una videochiamata con Google Duo, dove disponibile) e, in questo caso, verranno applicate le norme sulla privacy di Google.

Ci sono casi in cui i filmati vengono inviati ai server di Google senza che un indicatore visivo sia attivo?

Alcuni modelli delle nostre videocamere supportano la registrazione di filmati mentre sono offline e tali filmati vengono caricati quando la videocamera torna online dopo la registrazione. Significa che potresti non vedere un indicatore visivo quando la videocamera invia i filmati ai nostri server; tuttavia, in tali casi, sarebbe stato visibile durante la registrazione.

Microfoni

All'interno della casa, i microfoni sono utili per diversi scopi, ad esempio ti permettono di controllare i dispositivi di tutta la casa usando solo la voce, rilevare le attività impreviste dentro casa quando non ci sei e fare una chiamata usando uno smart speaker o uno smart display.

Ecco il nostro impegno relativamente a tutti i nostri dispositivi di casa connessi dotati di microfoni:

Il dispositivo invierà l'audio a Google solo se rileviamo un'interazione, tua o di qualcun altro in casa, con l'Assistente Google (ad esempio, "Hey Google"), o se utilizzi una funzionalità per cui è necessario (ad esempio, ove possibile, gli avvisi di suono su Nest Cam o la registrazione video di Nest Cam con audio attivo). Puoi disattivare il microfono in qualsiasi momento.

Quando il microfono è attivo e invia l'audio a Google, ti mostreremo un chiaro indicatore visivo (ad esempio dei puntini lampeggianti sulla parte superiore del dispositivo o un indicatore sullo schermo).

Quando le registrazioni audio vengono archiviate tramite il tuo Account Google (ad esempio, l'audio dei filmati di Nest Cam se hai un abbonamento a Nest Aware, dove disponibile), puoi accedervi, controllarle ed eliminarle in qualsiasi momento.

Condivideremo le registrazioni audio dei tuoi dispositivi con app e servizi di terze parti che funzionano con i nostri dispositivi solo qualora tu o un membro della casa ci concediate l'autorizzazione.

Come posso controllare ed eliminare le mie registrazioni audio archiviate?

Puoi controllare ed eliminare le registrazioni audio archiviate tramite l'app Nest (nel caso delle registrazioni di Nest Cam) o dalla sezione Le mie attività (nel caso delle interazioni con l'Assistente Google). Puoi anche eliminare la tua attività dell'Assistente Google con i comandi vocali.

Le mie query vocali all'assistente vengono utilizzate per la personalizzazione degli annunci?

Conserviamo le registrazioni audio separate dalla pubblicità e non le utilizziamo per la personalizzazione degli annunci, ma quando interagisci con l'assistente tramite comandi vocali, potremmo usare il testo delle interazioni per delineare i tuoi interessi per la personalizzazione degli annunci. Puoi sempre rivedere le impostazioni Google per controllare gli annunci che ti vengono mostrati, nonché per disattivare del tutto la personalizzazione degli annunci. Puoi scoprire di più sull'Assistente Google e sulle opzioni a tua disposizione qui.

In quale caso, ad esempio, le mie registrazioni audio potrebbero essere condivise con app e servizi di terze parti?

Ad esempio potremmo offrirti la possibilità di condividere dei clip audio di Nest Cam con il servizio di sicurezza della tua casa, per contribuire a mantenerla al sicuro.

Ci sono casi in cui le mie registrazioni audio vengono inviate a Google senza che un indicatore visivo sia attivo?

A volte, ad esempio quando è possibile soddisfare più rapidamente la tua richiesta all'Assistente Google a livello locale, ovvero sul dispositivo, la tua registrazione audio verrà trasmessa ai server di Google solo dopo che l'indicatore visivo si sarà disattivato e la tua richiesta sarà stata soddisfatta. In questi casi, l'indicatore visivo si illuminerà quando il microfono è attivo, invece che quando i dati audio vengono trasmessi ai server di Google.

Sensori di casa

Alcuni nostri dispositivi includono dei sensori che rilevano informazioni relative all'ambiente di casa tua e a ciò che avviene al suo interno, ad esempio i movimenti, la presenza o meno di qualcuno, la luce, la temperatura e l'umidità ambientale. Questi sensori sono utili per diversi scopi, ad esempio per far sì che la tua casa connessa possa fare ancora di più per te, come avviene quando Nest Learning Thermostat, dove disponibile, si spegne automaticamente se sei fuori casa, e per aiutarci a perfezionare dispositivi e servizi.

Ecco il nostro impegno relativamente a tutti i nostri dispositivi di casa connessi dotati di sensori ambientali e di attività:

Ti aiuteremo a comprendere in che modo i rilevamenti dei sensori raccolti nel tuo ambiente domestico vengono utilizzati nei nostri dispositivi e servizi. Ecco perché abbiamo pubblicato questa guida ai sensori nei nostri dispositivi.

Condivideremo i dati dei sensori dei tuoi dispositivi con app e servizi di terze parti che funzionano con i nostri dispositivi solo qualora tu o un membro della casa ci concediate l'autorizzazione.

Perché Google raccoglie i dati dei sensori ambientali e di attività di casa mia e in che modo li utilizza?

I nostri dispositivi sono provvisti di sensori ambientali e di attività che rilevano informazioni sull'ambiente domestico e su quello che accade al suo interno, ad esempio i movimenti, la presenza o meno di persone in casa, la luce, la temperatura e l'umidità ambientale. I dati provenienti da questi sensori, che vengono inviati regolarmente a Google, sono utili per diversi scopi, ad esempio per far sì che la tua casa connessa possa fare ancora di più per te, per aiutarci a perfezionare dispositivi e servizi e per fare in modo che tu riceva sempre tutte le informazioni di cui hai bisogno. Ad esempio:

  • I sensori di temperatura e umidità di Nest Learning Thermostat, dove disponibile, contribuiscono a preservare il comfort in casa e a risparmiare al tempo stesso energia.
  • La funzione A casa/Fuori casa si serve dei sensori di attività presenti su più dispositivi Nest in casa per cambiare automaticamente il comportamento di questi dispositivi quando esci e quando rientri.
  • Grazie ai dati aggregati dei sensori di luce e temperatura ambiente provenienti dai termostati dei nostri clienti, abbiamo capito che la luce solare diretta può far credere ai termostati che la temperatura sia più elevata di quella effettiva, pertanto abbiamo introdotto Sunblock, una nuova funzionalità, per aiutare i termostati a riconoscere le situazioni di questo tipo e a impostare la temperatura corretta.
  • Usiamo i dati dei sensori per poter risolvere i problemi e migliorare prestazioni, sicurezza e affidabilità dei nostri dispositivi e servizi. Ad esempio, usiamo i dati di temperatura e umidità rilevati dai nostri dispositivi per misurare l'impatto delle condizioni ambientali sulla durata della batteria.
  • Potremmo anche usare i dati dei sensori per informarti costantemente degli aggiornamenti relativi ai servizi Google, tra cui i servizi per i dispositivi di casa connessi che potrebbero interessarti, come programmi per l'energia e la sicurezza domestica, se disponibili, ma rispetteremo sempre la tua decisione di ricevere o meno le email promozionali da parte di Google.
  • Non utilizziamo i dati dei sensori ambientali e di attività per la personalizzazione degli annunci. Ad esempio, non utilizziamo i dati relativi al sonno dal tuo Nest Hub (2° generazione), dove disponibile, per la personalizzazione degli annunci. Ricorda che per soddisfare alcune richieste relative ai dispositivi di casa connessi, ad esempio "Hey Google, qual è la temperatura interna?", l'assistente può recuperare la lettura del sensore. Puoi scoprire di più sull'Assistente Google e sulle opzioni a tua disposizione qui.
  • Quando elimini il tuo account, i dati dei sensori vengono rimossi dai nostri server come illustrato nelle nostre norme di conservazione.

In quale caso, ad esempio, i miei dati dei sensori potrebbero essere condivisi con app e servizi di terze parti?

Ad esempio potresti scegliere di condividere i dati con società di servizi pubblici al fine di partecipare a programmi e servizi per il risparmio energetico, se disponibili, come Premi ore di punta.

Dati del Wi-Fi

I dispositivi Google Wifi, se disponibili, sono sistemi router che funzionano insieme al modem e al provider di servizi Internet per creare una rete mesh Wi-Fi in tutta la casa. Questi dispositivi usano i dati relativi alle prestazioni della tua rete (ad esempio, velocità della rete e utilizzo della larghezza di banda) per fornirti una copertura e un'esperienza Wi-Fi migliori, oltre che per consentirti di vedere quali dispositivi sono connessi e quanta larghezza di banda stanno utilizzando.

Ecco il nostro impegno relativamente ai dispositivi Google Wifi:

I dispositivi Google Wifi non monitorano i siti web che visiti, né i contenuti del traffico sulla tua rete Wi-Fi.

Conserviamo i dati sulle prestazioni della rete Wi-Fi separati dalla pubblicità e non li utilizziamo per la personalizzazione degli annunci.

Condivideremo i dati sulle prestazioni della rete Wi-Fi dei tuoi dispositivi Google Wifi con app e servizi di terze parti che funzionano con i nostri dispositivi di casa connessi solo qualora tu o un gestore della tua rete Wi-Fi ci concediate l'autorizzazione.

Perché i dati del mio router Google Wifi vengono inviati a Google e come vengono utilizzati?

Google Wifi raccoglie e usa i dati come illustrato qui, incluse le informazioni relative ai tipi di dispositivi connessi di cui disponi e al loro utilizzo della rete. I dati relativi a servizi cloud, statistiche sui punti di accesso Wifi e statistiche sulle app descritti qui (definiti come "dati sulle prestazioni della rete Wi-Fi") non vengono usati per la personalizzazione degli annunci. Potremmo usare questi dati per informarti sugli aggiornamenti relativi ai servizi Google, inclusi i servizi per i dispositivi di casa connessi che pensiamo possano esserti utili, ad esempio un ulteriore punto di accesso Wifi per migliorare la connettività a Internet. Puoi disattivare la raccolta di determinate parti di questi dati come illustrato qui.

Google Wifi non monitora i siti web che visiti, né i contenuti del traffico sulla tua rete Wi-Fi. Google Wifi imposta il tuo provider DNS predefinito su "Automatico", opzione che utilizza Google Public DNS o il DNS del tuo provider di servizi Internet (ISP) se si verificano determinate condizioni. Puoi scoprire di più sui dati raccolti da Google Public DNS qui. Puoi modificare in qualsiasi momento il tuo provider DNS nelle impostazioni di rete avanzate dell'app Google Home.

In quale caso, ad esempio, i dati relativi alle prestazioni della rete Wi-Fi potrebbero essere condivisi con app e servizi di terze parti?

Ad esempio potresti condividere i dati relativi alle prestazioni della tua rete Wi-Fi con il provider di servizi Internet al fine di risolvere dei problemi legati al Wi-Fi o alla connessione a Internet.

Nest
Acquista i prodotti Nest nel
Google Store.
Scopri in che modo la sicurezza è integrata
in ogni prodotto che realizziamo.